I migliori cuocipappa del 2022

Confronta i migliori cuocipappa del 2022 e leggi la nostra guida all'acquisto.

Babymoov Nutribaby+

Babymoov Nutribaby+

Il migliore

Maisondubebe
Paradiso Del Bimbo
Amazon
Bobilandia
Nido di Grazia
PreparazioniCuoce a vapore, per ebollizione, frulla, omogenizza, scalda, scongela
Potenza500 w
Capacità cestello cottura1500 ml
Capacità frullatore700 ml
Dimensioni39,5 x 25 x 31,5 cm
Sterilizzatore
Scaldabiberon
DisplayDigitale
Altre funzioniAvvisi acustici, programmi predefiniti, spegnimento automatico
AccessoriSpatola
Punti forti
  • Prepara più porzioni in una volta
  • Funzioni complete, incluse sterilizzazione e scaldabiberon
  • Cuoce tutti i tipi di alimenti
  • Pannello di controllo intuitivo
Punti deboli
  • Frullatore troppo grande per piccole porzioni
Babymoov Nutribaby One

Babymoov Nutribaby One

Il miglior rapporto qualità prezzo

Maisondubebe
Bobilandia
Amazon
PreparazioniCuoce a vapore, per ebollizione, frulla, omogenizza, scalda, scongela
Potenza500 w
Capacità cestello cottura1300 ml
Capacità frullatore700 ml
Dimensioni18 x 34 x 29 cm
Sterilizzatore
Scaldabiberon
Display
Altre funzioniSpegnimento automatico
AccessoriCestello per cottura separata
Punti forti
  • Capienza del vano cottura e del frullatore elevata
  • Possibilità di cucinare anche cereali e farinacei
  • Cestello per cottura separata
Punti deboli
  • Non può essere utilizzato come sterilizzatore o scaldabiberon
Sweety Fox Baby Food Cooker

Sweety Fox Baby Food Cooker

Amazon
PreparazioniCuoce a vapore, frulla, omogenizza, scalda, scongela
Potenza300 w
Capacità cestello cottura500 ml
Capacità frullatore300 ml
Dimensioni36,8 x 32 x 19,4 cm
Sterilizzatore
Scaldabiberon
DisplayTouch Screen
Altre funzioniAutopulizia, timer, avvisi acustici, programmi predefiniti
AccessoriCestello per la cottura a vapore, ricettario
Punti forti
  • Molto comodo da pulire grazie alla funzione di pulizia automatica
  • Con pratico touch screen
  • Realizzato con materiali sicuri senza BPA
  • Struttura compatta e poco ingombrante
Punti deboli
  • Contenitore per la cottura poco capiente
Philips Avent Svezzamento SCF883/01

Philips Avent Svezzamento SCF883/01

Amazon
PreparazioniCuoce a vapore, frulla, omogenizza, scalda, scongela
Potenza400 w
Capacità cestello cottura1000 ml
Capacità frullatore1000 ml
Dimensioni19,4 x 24,5 x 36,8 cm
Sterilizzatore
Scaldabiberon
Display
Altre funzioniSegnale acustico a fine cottura
AccessoriSpatola, ricettario, recipiente per la conservazione da 120 ml
Punti forti
  • Facile da pulire
  • Buona gamma di accessori forniti
  • Non serve travasare niente, basta girare la brocca
  • Compatto, occupa pochissimo spazio
Nuvita 1966 Vapor Combo 2

Nuvita 1966 Vapor Combo 2

Amazon
Farmacosmo
Baby promo
Qui Bimbo
Giodicart
PreparazioniCuoce a vapore, frulla, omogenizza, scongela
Potenza400 w
Capacità cestello cottura300 ml
Capacità frullatore300 ml
Dimensioni31 x 27 x 24 cm
Sterilizzatore
Scaldabiberon
DisplayDigitale
Altre funzioniTimer, avvisi acustici
AccessoriNessuno
Punti forti
  • Facile e pratico da usare
  • Compatto, occupa pochissimo spazio
  • Le lame tritano evitando la formazione di bolle d'aria
Punti deboli
  • Rumoroso

Come scegliere il cuocipappa

Già a partire dal quinto mese il vostro bambino potrebbe mostrare i primi segnali di interesse verso il cibo. Quando ciò accade, che sia intorno ai cinque mesi di vita o un po’ più avanti, significa che è arrivato il momento di introdurre i primi cibi “solidi” nella dieta del proprio piccolo. Che si decida per lo svezzamento tradizionale, con pappe preparate ad hoc, o che si opti per l’autosvezzamento, per almeno i primi mesi è fondamentale che i cibi abbiamo una consistenza molto morbida, sia per i primi assaggi di frutta e verdura, sia quando si comincia ad introdurre cibi più sostanziosi, come carne, pesce e legumi. Più avanti la consistenza può diventare più solida, ma il cibo ridotto a pezzettini piccoli rimane una costante per almeno il primo anno e mezzo d’età. Il cuocipappa è lo strumento adatto a questo scopo e l’elettrodomestico a cui dedichiamo questa guida all’acquisto.CuocipappaIl modo più veloce per preparare le pappe per i più piccoli è optare per un cuocipappa, soprattutto se si vuole evitare di acquistare ogni volta vasetti e preparati già pronti. Omogeneizzare in casa gli alimenti per il proprio bambino permette non solo di utilizzare cibo fresco, ma anche di variarne la consistenza a seconda della fase di svezzamento in cui si trova il piccolo, nonché di preparare una varietà di pietanze molto più vasta di quella disponibile in vasetto. In questa pagina andremo ad illustrare quali sono le caratteristiche più importanti da tenere in considerazione per comprendere le potenzialità dei modelli di cuocipappa disponibili sul mercato e scegliere quindi quello più adatto alle proprie esigenze.

Preparazioni

Il primo elemento che vorrete considerare prima di acquistare un cuocipappa sarà quello riguardante le preparazioni che esso vi consentirà di fare.
Il tratto comune a tutti i cuocipappa in commercio è infatti quello di cuocere a vapore la maggior parte dei cibi freschi. Ma mentre tutti i cuocipappa garantiscono la cottura di frutta, verdura e spesso anche carne e pesce, solo alcuni permettono di cuocere anche uova, cereali e farinacei.Cuocipappa preparazioniA seconda del modello sarà possibile selezionare tra diversi livelli di calore a seconda della pietanza da cuocere, ma bisogna ricordare che vi sono anche modelli più avanzati, simili a veri e propri robot da cucina, che permettono anche altri tipi di cottura, ad esempio per ebollizione.
Un secondo tratto che accomuna i cuocipappa è quello della presenza di un piccolo frullatore integrato, che permette di frullare le pietanze cotte e ridurle in vellutata o omogenizzato. Non si tratterà in generale di frullatori molto potenti, e in generale saranno dotati di due lame soltanto, caratteristiche comunque sufficienti a lavorare esattamente ciò per cui il cuocipappa è progettato, ovvero pietanze cotte al vapore frullate insieme al loro liquido di cottura o altre parti liquide.
Nei casi dei modelli dotati di un frullatore di discreta potenza, pari almeno a 400 W, sarà anche possibile preparare dei piccoli frullati con verdure e frutta fresca quando il bimbo o bimba avrà l’età adatta. Un modello di buona qualità sarà inoltre dotato di lame dal design particolare, studiato per ridurre il più possibile le bolle d’aria all’interno della pappa, che possono causare dolorose coliche ai bimbi.

Altre funzioni del cuocipappa

Il secondo fattore che suggeriamo di considerare nell’acquisto del cuocipappa è quello relativo alle funzioni supplementari che esso può svolgere. Cuocipappa funzioniAlle funzionalità di base di cottura e frullatura si possono infatti aggiungere, a seconda del modello, anche altre funzioni utili.
Vediamo quali sono le più diffuse:

  • Scongelamento: è abbastanza facile trovare sul cuocipappa anche una funzione di scongelamento, con la quale decongelare, sempre al vapore, le pietanze da cuocere successivamente;
  • Scaldabiberon: è possibile trovare anche cuocipappa con scaldabiberon integrato, così non si rende necessario comprarne uno a parte. Normalmente con lo scaldabiberon integrato è anche possibile scaldare i vasetti di omogenizzati;
  • Sterilizzatore: meno comune, ma sicuramente tanto gradita, la possibilità di sterilizzare al vapore la bottiglietta del biberon.

Naturalmente un numero ampio di funzioni supplementari rende un cuocipappa più versatile e in grado di adattarsi ad una più ampia gamma di esigenze.

Praticità

Un ulteriore aspetto degno di considerazione è quello che riguarda la praticità del cuocipappa, vale a dire quanto l’apparecchio abbia bisogno della vostra supervisione e quanto sia invece in grado di funzionare autonomamente. A nostro parere, infatti, soprattutto se non avete tanto tempo da dedicare alla preparazione delle pappe per il vostro bambino, un modello il più automatizzato possibile può certamente venirvi in aiuto.Cuocipappa selezione tempi cotturaÈ anche interessante considerare quali e quante regolazioni siano previste per la cottura e frullatura delle pietanze. Vediamo i tratti di un cuocipappa che possiamo riunire ed analizzare sotto l’etichetta della praticità d’uso.

  • Timer: i cuocipappa più semplici non prevedono un timer, e in questi casi la durata della cottura è stabilita da voi manualmente o semplicemente dal consumo di tutta l’acqua nella caldaia. I modelli di fascia medio-alta permettono invece di stabilire i tempi di cottura a vostro piacere;
  • Intensità del vapore: è spesso possibile trovare anche sui modelli relativamente semplici una doppia regolazione del vapore di cottura, una più delicata e l’altra più intensa, da scegliere in base alle pietanze che si vogliono cuocere;
  • Arresto automatico: i cuocipappa più “indipendenti” sono anche dotati di autospegnimento o interruzione automatica della cottura una volta terminato il ciclo, sia che esso sia stato impostato con il timer integrato sia che il ciclo di cottura sia fisso, a durata prestabilita;
  • Display: i cuocipappa più semplici non sono dotati di un display, mentre quelli con più funzionalità e timer hanno un piccolo display LCD che torna utile per selezionare le funzioni e impostare il timer, oltre che, spesso, per mantenere monitorato l’avanzamento della lavorazione dei cibi;
  • Avvisi acustici: molti dei modelli con timer o con cicli di cottura predefiniti emettono un segnale sonoro per indicare la fine della cottura, o l’arresto dovuto all’esaurimento dell’acqua nella caldaia;
  • Avvisi visivi: allo stesso modo, è possibile che al segnale sonoro se ne aggiunga uno visivo, ad esempio un’icona lampeggiante sull’eventuale display o, più raramente, una lucina lampeggiante per quei modelli che non sono dotati di un display LCD;
  • Numero contenitori: alcuni cuocipappa cuociono e frullano nello stesso contenitore, in molti casi senza che sia richiesto alcun intervento da parte vostra. Altri modelli prevedono invece un frullatore separato dalla vasca di cottura, che vi richiederà quindi di travasare il contenuto dall’una all’altro. Naturalmente un numero maggiore di contenitori implica anche una maggiore durata e complessità delle operazioni di pulizia.
  • Piani di cottura: alcuni cuocipappa consentono di cucinare contemporaneamente diverse pietanze su diversi piani di cottura per mantenerle separate; a seconda della tipologia i cibi vanno disposti sul piano inferiore o superiore e questo permette non solo di cucinare al meglio la pietanza, ma anche di mantenerla separata per la preparazione di pappe contenenti ingredienti diversi.

Cuocipappa ripiani cottura

Struttura del cuocipappa

Un altro fattore che vale la pena considerare è quello sulla struttura di un cuocipappa.
Non facciamo riferimento soltanto alle dimensioni e al peso, che giocano un ruolo nel decidere dove collocare il cuocipappa e se ritirarlo quando non lo si usa, ma anche ad altre caratteristiche quali la capacità della vasca di cottura e dell’eventuale frullatore a parte, i materiali che si trovano a contatto con le pietanze e ad altri dettagli quali la lunghezza del cavo di alimentazione, il numero e tipo dei piedini antiscivolo, eccetera.
Vediamo più approfonditamente le più importanti di queste caratteristiche.

Materiali

È molto importante prestare attenzione al materiale in cui sono realizzati i contenitori che vengono a contatto con il cibo, non tanto per valutarne la robustezza e durabilità nel tempo, quanto piuttosto per motivi di salute dei vostri bimbi.
Negli anni recenti è infatti cresciuto il sospetto che il bisfenolo-A (abbreviato anche come BPA), una sostanza rilasciata da alcune plastiche quando sottoposte a riscaldamento, sia legato allo sviluppo di alcune patologie dell’apparato riproduttivo maschile: i produttori più ricettivi hanno già provveduto a modificare i cuocipappa da loro immessi sul mercato per adottare plastiche sicure prive di BPA& ;e hanno cura di comunicare questa caratteristica sulle scatole e nei fogli informativi di ciascun prodotto. Fate quindi attenzione a questo dettaglio quando acquistate il vostro cuocipappa.
Inoltre, alcuni modelli particolarmente avanzati e somiglianti a un piccolo robot da cucina sono dotati di una pentola di cottura sicura al 100%, in acciaio inossidabile.
Per il resto, il rivestimento e gli agganci dei cuocipappa sono tutti in plastica: può valere la pena di verificare che si tratti di una plastica abbastanza spessa e robusta, esaminando con cura particolare il sistema di aggancio della vasca di cottura e/o del frullatore, sincerandosi che sia saldo e duraturo nel tempo.

Ingombro

Tutti abbiamo a disposizione spazi diversi nelle nostre abitazioni e per alcuni di noi comprare un cuocipappa particolarmente compatto può essere una necessità stringente. Se è questo il vostro caso, tenete presente che un cuocipappa con vasca di cottura e frullatore separati sarà sempre più ingombrante di uno che cuoce e frulla nella stessa caraffa, e che un cuocipappa “puro” sarà sempre meno ingombrante rispetto a uno con lo scaldabiberon integrato.Cuocipappa ingombroÈ anche vero, però, che acquistare un modello “2 in 1” potrà farvi risparmiare spazio e denaro sull’acquisto di uno scaldabiberon a parte.

Capacità

Se usate il cuocipappa per preparare le pappe per più di un bambino o desiderate preparare più porzioni in modo da averle pronte per tutta la settimana avrete interesse anche a valutare la capacità della vasca di cottura e del frullatore, così da essere sicuri che siano sufficienti a preparare più dosi& ;o semplicemente a lasciare qualcosa da parte se qualcuno volesse un bis. Vi raccomandiamo allora di preferire un cuocipappa con vasca di cottura da non meno di 1 l e un frullatore, se separato, da almeno 400 ml effettivi.

Accessori

Infine, come ultimo fattore decisivo nella scelta del cuocipappa vi consigliamo di considerare anche quali accessori siano in dotazione con un modello, dal momento che una buona dotazione di accessori rende un prodotto versatile, oltre ad evitarvi la necessità di acquistare altri componenti separatamente in seguito, qualora ne sentiate l’esigenza.Cuocipappa accessori Vediamo qui sotto i più comuni:

  • Ricettario: nella maggior parte dei casi troverete nella confezione un ricettario che vi aiuterà a imparare a usare l’apparecchio le prime volte, ma un buon modello di qualità vi offrirà anche qualcosa in più;
  • Cestelli e supporti per la cottura: a seconda delle funzionalità presenti nel cuocipappa potreste trovare diversi cestelli per cuocere a vapore oppure scongelare, e nei cuocipappa funzionanti anche come scaldabiberon potrete trovare i supporti sia per le bottigliette sia per i vasetti di omogenizzati;
  • Spatola: spesso troverete nella confezione anche una spatolina per aiutarvi nello svuotamento della pappa pronta;
  • Vasetti e contenitori per la conservazione: in qualche caso sono forniti in dotazione anche dei vasetti in cui conservare le vostre pappe, che sia in frigorifero o in freezer;
  • Componenti extra: modelli più versatili potranno offrirvi, ad esempio, lame alternative per il frullatore a seconda della preparazione che volete cucinare.

Le domande più frequenti sui cuocipappa

Omogeneizzati fatti in casa o industriali?

La preparazione casalinga delle pappe con il cuocipappa presenta una serie di benefici che non si hanno se si opta per gli omogeneizzati già preparati e confezionati.

Risparmio

Considerando la quantità necessaria di ingredienti per la preparazione quotidiana dei pasti per il bambino, l’acquisto di vasetti di omogenizzati e delle buste di cereali per la preparazione delle pappe incide sul bilancio economico della famiglia in modo non indifferente, soprattutto se si preferiscono marche biologiche. Oltre al contenuto e alla qualità degli ingredienti, il prezzo include anche i contenitori in vetro e l’imballaggio, che oltre ad avere un costo, hanno anche un impatto ambientale.

Varietà e qualità degli alimenti

Premettiamo che gli omogeneizzati industriali sono molto controllati e assolutamente sicuri, nonché comodi e sempre a disposizione; tuttavia, come già accennato, preparare pappe con ingredienti freschi, a condizione che siano di ottima qualità e che la preparazione segua buone norme igieniche, permette di offrire piatti salutari (senza sale o zucchero), di variare maggiormente la dieta del piccolo e di selezionare, ad esempio, frutta e verdura di stagione.

Introduzione di sapori e consistenze nuove

Con un cuocipappa si può variare anche la consistenza del cibo in modo da seguire le esigenze specifiche del proprio bambino nelle varie fasi dello svezzamento; consente anche di rispondere al suo interesse verso sapori nuovi e più particolari nonché di passare gradualmente alle pietanze preparate per tutta la famiglia.Cuocipappa variazione consistenza

Quali sono le marche di cuocipappa più conosciute?

Badare a quale marca si sta comprando può essere importante per almeno due motivi. Il primo è quello cui abbiamo accennato più sopra, a proposito della sicurezza dei materiali: i produttori più sensibili hanno recepito l’allarme sul bisfenolo-A e provveduto ad adottare solo plastiche prive di questa sostanza. Tra i principali brand che hanno già adottato questa politica possiamo segnalarvi Chicco, Philips e Babymoov.
Ma acquistare un prodotto di un grande marchio è raccomandabile anche per un altro motivo: sarà più facile, in caso di bisogno, raggiungere l’assistenza clienti e ottenere supporto, pezzi di ricambio e riparazioni grazie al più fitto network di centri assistenza autorizzati e al maggiore investimento nel customer care.

Quanto costa un cuocipappa?

Al di là delle considerazioni che ciascuno può fare su quanto si possa spendere per acquistare un cuocipappa, il prezzo riflette almeno due caratteristiche di massima di questo apparecchio.
Da un lato infatti la marca ha un impatto sul prezzo: i cuocipappa dei brand più famosi sono normalmente più costosi rispetto a cuocipappa pari prestazioni di marche meno conosciute, spesso d’importazione. D’altro canto, i modelli più sofisticati, con più funzioni e più accessori, costano sensibilmente di più rispetto ai cuocipappa più semplici, con le sole funzioni di base di cottura e frullatura.
A grandi linee, queste sono le fasce di prezzo e relative funzionalità che potete trovare sul mercato:

  • Fascia di prezzo bassa: < 100 €, cottura a un livello di vapore, frullatore nella stessa caraffa, niente timer né display, a volte con scaldabiberon;
  • Fascia di prezzo media: 100 -130 €, cottura a diversi livelli, display, timer, scongelamento, spesso con scaldabiberon;
  • Fascia di prezzo alta: > 130 €, cottura a diversi livelli, display, timer, scongelamento, spesso scaldabiberon, diverse cotture.

Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato

Domande e risposte su Cuocipappa

  1. Domanda di anna | 02.07.2016 16:55

    Ciao sono andati in giro per vari negozi dove vendono prodotti per bambini ma nessuno mi ha saputo consigliare un cuoci pappe.

    1. Risposta di Qualescegliere.it | 06.07.2016 18:09

      Se non hai esigenze particolari, noi ti consigliamo il Babymoov Nutribaby, secondo noi il miglior cuocipappa sul mercato. Altrimenti da un’occhiata alle nostre recensioni per vedere quale cuocipappe è più adatto alle tue esigenze.

Il migliore
Babymoov Nutribaby+

Babymoov Nutribaby+

Migliore offerta: 136,93€

Il miglior rapporto qualità prezzo
Babymoov Nutribaby One

Babymoov Nutribaby One

Migliore offerta: 96,15€